Notizie sempre fresche!

Come gustare una Pasqua all’insegna della colomba al pistacchio

Come gustare una Pasqua all’insegna della colomba al pistacchio

I pistacchi sono originari dell’Asia centrale e sud-occidentale: nascono circa 6.000 anni fa e la maggior parte dei pistacchi venduti oggi proviene dai paesi del Mediterraneo. I pistacchi offrono ampie quantità di proteine, fibre e micronutrienti che supportano una buona salute e sono anche versatili: funzionano bene in molti piatti e prodotti da forno e come condimento croccante per le insalate. Per una migliore salute, evita i pistacchi salati e quelli con gusci colorati artificialmente.

Benefici per la salute del cuore

Una porzione da circa 49 chicchi ti fornisce 13 grammi di grasso, uno dei contenuti di grassi più bassi di tutte le noci. Undici di questi grammi provengono da grassi sani monoinsaturi o polinsaturi, mentre solo 2 grammi provengono da grassi saturi. Secondo una revisione degli studi sui pistacchi, pubblicata nel 2016, il consumo di queste minuscole noci può supportare la salute del focolare migliorando i livelli di colesterolo, aumentando sia il colesterolo “buono” HDL che abbassando LDL “cattivo”.

Inoltre, il consumo di pistacchi sembra abbassare la pressione sanguigna, il che influisce positivamente anche sulla salute cardiovascolare. Una revisione degli studi clinici pubblicati nel 2015 ha rilevato che, tra tutte le noci, i pistacchi mostrano il maggior potenziale per ridurre i numeri di pressione sanguigna sia sistolica che diastolica.

Pistacchi e controllo del peso

È facile mangiare troppi pistacchi e ti consigliamo di controllare il tuo consumo. Tuttavia, la scelta dei pistacchi nel guscio come spuntino sembra promuovere il controllo del peso. Secondo uno studio del 2011, i soggetti che dovevano aprire i gusci per recuperare i pistacchi hanno smesso di mangiare prima di quelli nutriti con i chicchi sgusciati, con un consumo calorico del 41% in meno. L’accumulo di gusci sembrava agire come un segnale visivo e psicologico per smettere di mangiare.

Gestione del diabete

I pistacchi possono anche avere benefici per le persone con diabete. In uno studio pubblicato nel 2014, i soggetti diabetici che hanno mangiato 25 grammi di pistacchi ogni giorno per 12 settimane hanno migliorato i loro livelli di glucosio nel sangue. Hanno anche ridotto la pressione sanguigna, l’indice di massa corporea e la proteina C-reattiva, un marker di infiammazione nel corpo.

Colomba al pistacchio

Da oggi puoi gustare tutti i benefici del pistacchio anche in modo diverso: ad esempio assicurandoti una porzione della meravigliosa colomba al pistacchio firmata Caraci. Si tratta di un dolce meraviglioso che ti farà scoprire nuovi gusti proprio ora che siamo alla vigilia delle imminenti vacanze pasquali.