Disturbi d’ansia: cosa sono e come si curano

Disturbi d’ansia: cosa sono e come si curano

I disturbi d’ansia a Legnago appartengono alla categoria dei disturbi dell’affettività. A differenza della paura che può essere definita una reazione emotiva ad una minaccia presente (che sia reale o irreale), l’ansia è un’anticipazione di una possibile minaccia futura che solitamente si caratterizza da reazioni fisiologiche non indifferenti come: nausea, dolori al petto, palpitazioni, tremori ecc. Si parla di disturbi d’ansia quando si superano alcuni limiti e l’ansia va ad interferire con il funzionamento sociale, lavorativo e con il benessere dell’individuo, determinando così un quadro patologico.

La paura ansiosa, a differenza di quella che si prova di fronte a un pericolo oggettivo, in cui scatta il meccanismo di fuga o di attacco, non protegge la nostra esistenza, ma l’annulla. Una caratteristica del disturbo d’ansia è la continuata paura e preoccupazione che qualcosa possa accadere da un momento all’altro rispetto alle reali circostanze. L’ansia può presentarsi all’improvviso, come nel panico, oppure gradualmente, nel corso di diversi minuti, ore o giorni. La sua durata è alquanto variabile: può durare pochi secondi fino ad anni interi. Il disturbo d’ansia porta il soggetto ad essere continuamente in allerta, preoccupandosi anche in maniera eccessiva di tutto ciò che lo circonda, evidenziando una riduzione significativa della sua qualità della vita.

E’ difficile da controllare questa inquietudine e può avere delle ripercussioni nella vita quotidiana. Spesso è accompagnata da stanchezza, tensioni muscolari, dolori, mal di testa e/o mal di pancia, agitazione, disturbi del sonno, difficoltà di concentrazione, malumore. L’ansia diventa anormale e disfunzionale nel momento in cui è persistente ed interferisce con il normale svolgimento delle attività quotidiane, oppure quando è esagerata rispetto alla situazione stressante. Il trattamento elettivo dell’ansia è la psicoterapia. Lo psicoterapeuta, attraverso un colloquio con la persona, raccoglie le informazioni mirate a comprendere quali aspetti producono nel soggetto l’esperienza dell’ansia, così come il grado di invalidità che il disturbo crea nell’individuo.