La Baia di Ha Long: una meraviglia nel Golfo del Tonchino

La Baia di Ha Long: una meraviglia nel Golfo del Tonchino

È la seconda meraviglia naturale del mondo, oltre che Patrimonio mondiale dell’Umanità: la Baia di Ha Long nel Golfo del Tonchino è la destinazione imperdibile se stai organizzando un viaggio in Vietnam. Il golfo del Tonchino giace tra il Vietnam e la Cina, nel Mar Cinese Meridionale. Una leggenda locale dice che molti anni fa i vietnamiti stavano combattendo gli invasori cinesi; gli dei mandarono una famiglia di dragoni per aiutarli. Questi dragoni iniziarono a sputare gioielli che si trasformarono nelle isole ed isolotti che punteggiano la baia, unendoli poi per formare una muraglia contro gli invasori. Le persone salvarono la propria terra e la trasformarono in quello che poi sarebbe diventato il Vietnam.

L’attuale nazione del Vietnam comprende le regioni storiche del golfo del Tonchino, dell’Annam e della Cocincina, unite dal 2 luglio 1976, allorquando la Repubblica democratica del Vietnam, nel nord del paese, e la Repubblica del Vietnam del Sud divennero una sola nazione. La porta di accesso alla baia nel Golfo del Tonchino è Halong City, (distante circa 3 ore di autobus dalla capitale) da cui puoi imbarcarti per la tua crociera; ricorda però di prenotare un’escursione organizzata per visitarla in una delle innumerevoli agenzie della capitale.

D’altro canto non è possibile noleggiare un’imbarcazione per proprio conto e l’unica cosa che puoi fare è cercare di contrattare il prezzo migliore, dopo aver confrontato i diversi servizi offerti: i vietnamiti amano negoziare! L’arcipelago nella baia è costellato di isolati faraglioni dalle pareti frastagliate e scoscese alte 50-100 metri coperte di fitta vegetazione, isolotti (Thien Cung Cave, Surprise Cave) e isole per lo più disabitate e selvagge di diversa forma, dimensioni e struttura. Le isole incastonate nel golfo del Tonchino sono raggiungibili da diversi porti, ma l’isola più estesa e incantevole è Cat Ba. Una comunità di circa 1600 persone vive nella baia di Ha Long, divisi in quattro villaggi di pescatori. Vivono su case galleggianti e sopravvivono grazie alla pesca e all’acquacoltura (coltivazione di biota marini).

Per maggiori info visita il sito www.zoppitravels.com/baia-di-ha-long-nel-golfo-del-tonchino-in-vietnam/