La sostituzione delle caldaie in condominio 

La gestione dell’impianto di riscaldamento condominiale è da sempre tema complesso e problematico, ora di estrema attualità. La sostituzione delle caldaie viene inquadrata in un’ottica di efficienza e risparmio economico che permette un concreto risparmio di soldi dal bilancio condominiale. Il problema però è che, visti i costi che la sostituzione delle caldaie comporta, spesso il condominio decide di posticipare l’intervento con il rischio, magari, di ritrovarsi in pieno inverno con una caldaia guasta o mal funzionante e non sapere cosa fare, in questo caso è sempre bene rivolgersi a professionisti del settore, come Azienda Multiservice – http://www.aziendamultiservice.it/installazione-sostituzione-caldaia-milano/

Per venire incontro alle esigenze condominiali che, pur potendo usufruire della detrazione e dell’IVA agevolata, si trova a dover sostenere una spesa importante, vengono proposte una serie di soluzioni finanziarie con la possibilità di un finanziamento a tasso zero in partnership con i principali istituti di credito e società finanziarie accreditate e operanti sul mercato.
 

La sostituzione delle caldaie: i finanziamenti ai condomini 

Si tratta di un finanziamento con una durata massima di 5 anni a tasso massimo di 2,90%. Gli interessi sono interamente detraibili per tutti i lavori di riqualificazione energetica (65% IRPEF) e ristrutturazioni edilizia (50% IRPEF). 

Finanziamento in bolletta gas 

Si tratta di un finanziamento che permette di pagare gli interventi di riqualificazione energetica in comode e piccole rate attraverso la bolletta gas. 

L’inquinamento acustico delle caldaie 

Altra questione da affrontare in caso di sostituzione delle caldaie centralizzate è l’inquinamento acustico che la caldaia immette nell’ambiente circostante. La prima cosa da fare è diminuire la potenza sonora emessa dalle macchine, ad esempio con l’utilizzo di cuffie afoniche o di silenziatori, inoltre per diminuire la propagazione del suono nella centrale termica si possono utilizzare pannelli fonoassorbenti e/o fono isolanti. 

Spesso è proprio il rumore prodotto da caldaie vecchie a giustificare la loro sostituzione con modelli più silenziosi e migliori dal punto di vista acustico. Questo problema è stato anche affrontato dalla Giurisprudenza che ha sancito in diverse occasioni come il rumore derivante dall’impianto termico condominiale produce un danno ai condomini, che vanno quindi risarciti.